INSIEME A TE
Numero Gratuito 840.000.640

Incidenti cerebrali

incidenti-cerebrali

Gli operatori di InsiemeAte saranno al vostro fianco per bisogni di assistenza domiciliare a favore di vostri cari che subiscono gli effetti negativi di incidenti cerebrali o vascolari.

InsiemeAte nell'assistenza per gli incidenti cerebrovascolari

In collaborazione con Every Service Focòs Argento, InsiemeAtee garantisce assistenza con personale qualificato e direttamente a domicilio in caso di convalescenza da ictus, ischemia e altre forme di incidente cerebrovascolare.

Quando un vostro caro viene colpito da una forma più o meno grave di incidente cerebrovascolare la convalescenza può durare da poche settimane fino a mesi e potreste sentirvi non del tutto adeguati per affrontare le nuove situazioni in cui vi ritroverete.

Richiedendo la presenza di un operatore di InsiemeAte avrete un sostegno e un supporto durante tutto il giorno e la notte, direttamente in casa: gli assistenti di InsiemeAte sono formati seguendo un modello assistenziale che è molto diffuso nei Paesi del Nord Europa che pone al centro la persona, a prescindere dalla sua condizione psicofisica, e che cerca di mantenere per quanto possibile una vita attiva sia dal punto di vista motorio che del linguaggio e delle relazioni interpersonali.

Oltre all'assistenza domiciliare h24 per il vostro caro, averete anche voi un sostegno e un punto di ascolto: il centro InsiemeAte comprende servizi di consultazione nutrizionale, logopedica, per la scelta di ausili tecnologici specifici.
L'operato dell'assistente, che viene scelto con un attento screening delle vostre esigenze specifiche e della situazione del vostro caro, verrà poi periodicamente controllato da un Tutor che, nel caso, provvederà a modificare l'approccio scelto.

Affrontare incidenti cerebro-vascolari nella quotidianità

Incidente cerebrovascolare è il termine generico che indica situazioni di momentanea interruzione nella circolazione sanguigna a carico del cervello. A seconda del punto del cervello che viene colpito, i danni possono essere temporanei o permanenti. In entrambi i casi, quando si viene colpiti da incidente cerebrovascolare occorre del tempo prima che la situazione si stabilizzi o comunque siano chiari i danni subiti.

Le conseguenze più comuni sono forme di paralisi più o meno gravi che colpiscono gli arti corrispondenti ai vasi lesionati; per ridurre e, in alcuni casi, anche neutralizzare gli effetti residui di una tale condizione è bene effettuare uno o più cicli di fisioterapia mirata e di terapia del linguaggio perché la situazione torni alla normalità. Nei casi più gravi la paralisi o la debolezza non spariscono mai del tutto e questo può ledere la qualità della vita e richiedere un sostegno da parte di personale appositamente formato.