INSIEME A TE
Numero Gratuito 840.000.640

Sla

sla

InsiemeAte è una realtà di assistenza personalizzata che può aiutarvi a mantenere una buona qualità della vita anche nel caso di diagnosi di SLA.

Diagnosi di SLA: Cosa può fare InsiemeAte

Una diagnosi di SLA può gettare chiunque nello sconforto per cui diventa indispensabile cercare un'assistenza adeguata e competente. InsiemeAte può darvi il sostegno che occorre fornendo personale addestrato in grado di assicurare consulenze specifiche e supporto psicologico.

L'operatore di InsiemeAte sarà accanto a voi e al vostro caro in assistenza continuata, diurna e notturna, ponendosi come sostegno nella vita di tutti i giorni e per affrontare i cambiamenti che, giocoforza, occorre apportare alla vita e alla casa.

La particolarità dell'approccio alla malattia di InsiemeAte sta nel mantenere al centro di tutto la persona e il suo valore: riprendendo un modello molto diffuso nel Nord Europa, gli operatori di InsiemeAte vengono addestrati per creare un ambiente in cui il malato e la sua famiglia rimangono protagonisti e vengono stimolati.

I servizi forniti dall'associazione sono di carattere non medicale e si concentrano quindi sul benessere psicofisico dell'assistito. Inoltre, nel caso di SLA, vengono anche fornite consulenze specifiche per il noleggio o l'acquisto di strumenti adatti alla stimolazione sensoriale.

Oltre all'operatore in casa vostra, InsiemeAte mette a vostra disposizione un Tutor che valuta periodicamente l'operatore ed eventualmente modifica l'approccio da utilizzare in base ai mutamenti che si presentano nel decorso della malattia.

SLA e vita quotidiana: una sfida possibile

La SLA, o Sclerosi Laterale Amiotrofica, è una malattia con un decorso lungo e che influisce in modo importante sulla vita quotidiana di tutta la famiglia. Non esiste una cura specifica ma con gli opportuni sostegni è possibile mantenere una vita di qualità.

Se un vostro familiare soffre di SLA troverà sempre più difficile muoversi e parlare: la SLA infatti colpisce i motoneuroni, i neuroni adibiti al controllo del tono muscolare e del movimento, ma non influisce sulle funzioni cerebrali.

Il malato di SLA si ritrova progressivamente intrappolato nel proprio corpo e arriva ad aver bisogno di macchinari per respirare e mangiare ma la sua mente è comunque attiva e presente: si tratta, per questo, di una malattia che può provocare molta sofferenza nella famiglia perché ci si sente impotenti di fronte a essa ed è opportuno lasciarsi aiutare anche da uno specialistica in psicologia per poterla affrontare.